1/4 giugno 2024, trekking nelle alpi apuane

La spettacolarità di questi luoghi è impareggiabile. Monte Gabberi regala una vista mozzafiato sulla Versilia e le Apuane meridionali. Pania della Croce, detta “Regina delle Apuane,” offre uno spettacolo a 360 gradi su Toscana settentrionale e Corsica. Il monte Forato, offre un panorama che spazia dalle vette alle coste. Il suggestivo Monte Procinto, con la sua forma peculiare, regala una vista panoramica a 360 gradi su vette apuane, mare e paesaggi circostanti.

programma

Monte Gabberi

Il monte Gabberi, noto come “la Terrazza delle Apuane”, offre una vista panoramica sulla Versilia e le Apuane meridionali. La zona è caratterizzata da boschi e rocce. Nonostante l’altezza modesta, domina la piana di Camaiore e il bacino del Vezza. La cima, coronata da una grande croce metallica, è stata descritta da scrittori, inclusa la rappresentazione poetica di Gabriele D’Annunzio. In giornate limpide, si possono vedere alcune isole dell’Arcipelago e la Corsica.

5 km – 480 m dislivello

pania della croce

Le Panie, (La Regina delle Apuane) separate dalle altre cime da valli profonde e con pareti rocciose nel versante meridionale, sono visibili in giornate chiare da tutta la Toscana settentrionale e possono essere osservate persino dal golfo della Spezia, dalla Corsica e da parti dell’Appennino. La vista panoramica dalla cima della Pania della Croce, rivolta verso la Garfagnana, offre uno spettacolo a 360 gradi che spazia dalla costa tirrenica al Monviso e all’Isola d’Elba, inclusi dettagli come il campanile di Giotto a Firenze.

8 km – 730 m dislivello

MoNTE forato

Il monte Forato è una cima rocciosa con un grande arco naturale tra due picchi. Uno spettacolo della natura, da non perdere. Scienziati, escursionisti e leggende popolari lo hanno reso famoso. Una croce sulla cima minore offre una vista panoramica. La montagna ha due versanti, roccioso verso la Versilia e boscoso in Garfagnana. L’arco è largo 32 metri, alto 26 metri, e si crede si sia formato per erosione. Una leggenda narra una lotta tra San Pellegrino e il Diavolo come sua origine.

10 km – 850 m dislivello

monte procinto

Il Monte Procinto, Sito di Interesse Comunitario, è situato nelle Alpi Apuane meridionali, al centro della dorsale principale e vicino a Monte Nona, Monte Matanna e Monte Pania della Croce. Composto da dolomia calcarea, ha una forma caratteristica simile a un panettone con pareti verticali e sommità convessa. La cima si eleva oltre 150 metri dalla base, circondata dalla “cintura del Procinto.” L’accesso alla cima richiede esperienza alpinistica, tranne per una via ferrata a Sud. Dalla vetta si gode di una vista a 360 gradi su Pania della Croce, Pania Secca, Monte Forato, costa settentrionale della Versilia, mare, Monte Nona e Monte Matanna.

Pranzo al rifugio Alto Matanna prima di salutarci e ripartire ognuno per la propria dimora.

4 km – 490 m dislivello

🎯 Prenotazione:

Per prenotare contattare il numero 3397222680 (Michele), anche tramite messaggio. Gestione tecnica agenzia in carica.

Prenotazione con acconto di 100 €, tramite bonifico sull’iban dell’agenzia

💰 Quota di partecipazione:

in definizione € a persona in camera doppia, con trattamento di mezza pensione, (colazione e cena). Singola supplemento di / €. 

Evento riservato ai soci della Compagnia dei Viandanti. Per diventare soci basta compilare il form che trovi al link: https://trekking.one/registrazione
 

👥 Numero minimo partecipanti: 5 – massimo 16

GuidaMichele Biondi, associato AIGAE, tessera n. LA521 – accompagnatore della Compagnia dei Viandanti.

Il compenso della guida, l’assicurazione responsabilità civile e l’assicurazione infortuni individuale. Tuttavia, la quota non comprende il pranzo al sacco e il viaggio per raggiungere il luogo dell’escursione, che dovranno essere organizzati autonomamente.

Per garantire una sicura e piacevole escursione, è fondamentale indossare scarponi da trekking resistenti e adeguati al terreno, evitando le scarpe da ginnastica che non offrono la stessa protezione e stabilità. Inoltre, è necessario portare un poncho impermeabile per proteggersi dalla pioggia, un antivento per proteggersi dal vento e una bottiglia d’acqua e degli snack per mantenere il giusto livello di idratazione ed energia durante il percorso. Per evitare di sudare eccessivamente, si consiglia di scegliere abbigliamento a strati e di preferire magliette tecniche al posto di quelle in cotone, che non asciugano facilmente. Infine, è importante portare una torcia per eventuali emergenze. Con queste semplici precauzioni, l’escursione sarà un’esperienza indimenticabile!

I nostri trekking sono pensati per coloro che desiderano godere della natura a un passo lento, senza fretta. Si cammina tutti insieme e la guida stabilisce l’andatura del gruppo per garantire la sicurezza e la fruibilità dell’escursione. Se ti piace correre, questo tipo di escursione non è adatta a te.

Durante l’escursione, si crea un’atmosfera amichevole in cui ci si aiuta e ci si rispetta a vicenda. Tuttavia, è importante evitare di parlare troppo forte durante l’escursione, per apprezzare appieno la bellezza dell’ambiente naturale che ci circonda e per non disturbare la fauna locale. In questo modo, si potranno sentire i suoni della natura, come il canto degli uccelli e il rumore del vento tra le foglie degli alberi. Inoltre, un volume della voce adeguato aiuta a creare un’atmosfera di tranquillità e meditazione, che è perfetta per rilassarsi e rigenerarsi durante l’escursione. Si prega quindi di evitare schiamazzi e grida che potrebbero disturbare l’ambiente naturale e gli altri partecipanti all’escursione. In montagna, si cammina per il piacere di farlo, scattare foto, socializzare, ma sempre nel rispetto della natura e dell’ambiente che ci circonda.

Affrontare un trekking richiede un minimo di allenamento, quindi se non hai mai fatto escursioni di più giorni, potrebbe non essere adatto a te. Prima di partire, è importante prepararsi fisicamente e mentalmente per affrontare la fatica e le sfide del percorso. In questo modo, potrai godere appieno dell’esperienza senza rischiare di rovinare la tua vacanza.

Nelle nostre escursioni, il rispetto dell’ambiente naturale è una priorità assoluta. Per questo motivo, è tassativamente vietato abbandonare rifiuti di qualsiasi tipo lungo il percorso dell’escursione. Non si deve gettare nulla per terra, neanche mozziconi di sigaretta, che inquinano le falde acquifere, o bucce di banana e arance, che impiegano anni per degradarsi.

I fazzoletti, come qualsiasi altro tipo di rifiuto, non devono mai essere gettati per terra, poiché possono causare danni all’ecosistema e all’habitat naturale degli animali selvatici.

È importante lasciare tutto com’è stato trovato, come se non fossimo mai passati da lì. In questo modo, si preserva la bellezza del paesaggio e si contribuisce a mantenere l’ambiente naturale intatto per le generazioni future.

L’escursione è organizzata dalla Guida su incarico della “Compagnia dei Viandanti“. La guida si riserva il diritto di annullare o modificare l’itinerario proposto a sua discrezione, per garantire la sicurezza o in base alle condizioni del meteo, del sentiero e dei partecipanti.

La guida è formata sul primo soccorso e BLSD e utilizza il canale di emergenza Radio Rete Montana (RRM) nick ECHO 170.

Aggiornamenti: se vuoi essere informato sulle nostre attività, invia un messaggio al 3397222680 tramite WhatsApp, con il testo “invio programmi, nome e cognome”, oppure iscriviti al Canale telegram: https://t.me/trekkingone o alla newsletter.